martedì 18 ottobre 2011

Pasticcio di pasta al forno...ma con lo zucchero??!!??

Buon pomeriggio a tutti voi amici, avete iniziato bene la settimana?
...domandina da un milione di dollari...vi è mai capitato di essere invitati ad una cena dove non c'era molta confidenza con i padroni di casa (chessò un incontro di lavoro...) e vi siete visti portare in tavola un piatto che non vi piaceva? Dai confidatevi, qui potrete trovare luogo di conforto e solidarietà :) E non fate i perfidi, non sono stata io a compiere la gaffe...!
Ho da poco finito di leggere un altro bellissimo libro dello scrittore Andrea De Carlo e per un pò ho avuto due nuovi amici, Alberto appassionato di musica rock e Raimondo, suo caro amico, finto giornalista di musica rock. Amici da una vita, vivono a Milano ma si dimostrano insofferenti a questa città che non ha nulla da offrigli, senza pretese o promesse e che a loro va stretta.. Ma un giorno arriva ad Alberto un'offerta di lavoro da parte di Diamantini, un editore che vorrebbe pubblicare libri di interviste a grandi personaggi musicali: quale occasione migliore per discuterne se non a tavola? Peccato che la mamma del DiamaDiama non è poi chissà che cuoca eccellente (non ha mai avuto un blog evidentemente!!) e prepara un pasticcio di pasta al forno che con lo zucchero migliore non poteva essere!! Bleahhh, ecco come far scappare Alberto!!! Il libro di cui vi ho parlato a me è piaciuto tanto, un racconto avvincente, dalla lettura scorrevole e piacevole come siamo stati abituati dallo stesso scrittore anche in altri suoi libri. Voi direte "e che ce frega della cena andata a male del povero Alberto?"..bè, lo scoprirete qualche riga più in là. Intanto volevo consigliarvi questo libro con una trama che  lascia sulla spine perchè i due amici poi trovano un modo per fare successo ma loro vogliono tutto e subito, senza stancarsi troppo, e forse diventeranno anche dei disonesti; ci sarà la legge di mezzo? Cosa capiterà ai nostri eroi? Leggete il libro e lo scoprirete, per la trama tratta da Internet andate qui.

Il post di oggi è tutto per la mia cara amica Anna con cui c'è un bellissimo rapporto, seppur virtualmente, che mi rende molto contenta. E' una blogger simpaticissima, il suo blog è divertente e colorato, ogni suo post riesce a strappare un sorriso attraverso i suoi divertenti racconti ed è un piacere leggerla... Mi piace chiamarla "supermamma" perchè per me lo è, è una donna dalle mille risorse, e chi ancora non la conosce deve correre suuuubito a trovarla perchè siete stati già troppo senza conoscerla questa "signora con tanti figli e pazza per le mele"   *-*
E ha creato un contest bello ed originale, che mi ha permesso di unire due mie  grandi passioni: la lettura, che ho da quando sono piccola, e la cucina, nata recentemente ma forti allo stesso modo, non saprei fare a meno di entrambi! E quando ho letto "la disgrazia" del protagonista alle prese con un piatto di pasta con lo zucchero..non solo ho pensato al povero Alberto e a quanto si dovesse rimediare, ma mi è anche salita una grande voglia di accendere il forno e di provare a farla io..ma come si deve però!! Niente besciamella e niente rigatoni ma delle pennette al forno saporite e ricoperte dalla mozzarella filante..guardate un pò! 

Pennette al forno con mozzarella e pisellini
Ingredienti x 4

360 gr di pennette
200 gr di pisellini (anche surgelati)
2 mozzarelle
origano
una bottiglia di salsa di pomodoro
olio extra vergine di oliva
poco più di 1/4 di cipolla
sale
Preparazione

Affettare finemente la cipolla e tagliare le mozzarelle a fettine sottili.
In una pentola mettere l'olio extra vergine d'oliva, farvi soffriggere la cipolla per qualche istante, aggiungere i pisellini (non c'è bisogno di scongelarli prima) e continuare a soffriggere, poi versare in pentola la salsa di pomodoro, salare e cuocere a fuoco basso per una mezz'oretta circa o comunque fino a che il sugo non raggiunge la densità desiderata. A cottura ultimata spolverare con origano a piacere e aggiungere un terzo della mozzarella a pezzetti.
Portare a bollore l'acqua per la pasta, cuocere le pennette e scolarle al dente.
Cospargere una pirofila da forno con un primo strato di sugo, proseguire con uno strato di pasta, sugo con metà della mozzarella rimasta, poi pasta e proseguire fino all'esaurimento degli ingredienti, terminando con uno strato di sugo e con la mozzarella rimasta.
Cuocere in forno a 200° per una decina di minuti, usare il grill per dorare la pasta.


Un primo piatto buono, croccante grazie alla cottura in forno, filante grazie alla mozzarella che la ricopre, e gustoso grazie al sugo reso ancor più saporito dalla presenza dei pisellini. Un piatto che si presta a tante varianti, come per esempio la provola, il prosciutto cotto, si può mettere anche la besciamella, anche se quest'ultima rende il piatto più pesante. Le alternative sono tante ma mi raccomando...non con lo zuccheroooooooooo!! :))

Quindi con questa ricettina ispirata dalla ricettina-pasticcio del libro che vi ho presentato
partecipo al carinissimo contest di Anna


e anche al contest di Serena


partecipate numerosi *-*

Auguro buon proseguimento a tutti, 
tanti bacini e baciotti
Valeeeeeeeeeeeee



35 commenti:

  1. Ciao vale, che meraviglia di piatto, ti scrivo da un internet caffe, perche con il casino della mudanza non mi e' ancora arrivato internet ufff, come vanno le cose, ti ho mandato un paio di e mail dal cell, pero non mi hai risp :(, sono stupito dalla quantita di gente che sie' aggiunta al contest. Che bello. vado a vedere le ultime arrivate, a presto.

    RispondiElimina
  2. Ferdi carissimooooo come stai? Come stanno andando le cose? Sono contenta di sentirti, fino all'ultima mail che mi è arrivata ti ho risposto ma anche tu a me quindi a questo punto non so se mi sono arrivate..è anche vero che è da un pò che non entro nella posta, anzi ora vado. Come è andato il trasloco e tutto il resto? Compagno d'avventura torna presto ok?? Si ci sono tante ricette e sono molto contenta anche io, appena riesco ti scrivo una mail. Un bacio grande grande e buona giornata

    RispondiElimina
  3. Bello questo contest.. è simile al contest indetto dalla mia cara amcia Sere.. solo che il suo prevede anche ricette di libri di cucina... Ottime le tue pennette.. mi piacicono particolarmente.. se ricordi anche io la settimana scorsa ne ho postata una simile.. quindi son di parte.. bravissima!!!!! e che fame! smack

    RispondiElimina
  4. Ciao Vale!
    Conoscevo già la tua amica virtuale Anna ed il suo contest! Anche a me è piaciuto molto il contest perchè anche a me piace molto leggere...ma ancora non ho trovato nulla -_-'.
    Deve essere molto carino questo libro! Povero Alberto...! Credo, però, che se fosse venuto a casa tua a mangiare le tue pennette avrebbe leccato anche il piatto!
    Ciao e un bacione grande!!! ;-)

    RispondiElimina
  5. Anch'io ho partecipato al contest.
    lettura e cibo, un connubio perfetto come le tue pennette...
    Complimenti Vale...e che fame!!!

    RispondiElimina
  6. Ciao Vale. Che splendido piatto di pennette. Il contest di cui parli sopra mi intriga. Adesso vado a sbirciare. Non per niente sono un topo di biblioteca che spera di diventare chef! Un bacione bella! Pat

    RispondiElimina
  7. wowwwwwwww che bonta' :)se t va passa da me e partecipa al mio contest :)

    http://bacidizucchero.blogspot.com/2011/10/contest-natalizio-il-primo-contest-di.html

    valgono anche ricette gia' postate ..

    RispondiElimina
  8. e si che io pensavo che avevi fatto danni proprio tu!! scheeerzo ^_^ mi piace questa pasta che hai fatto e il libro che hai presentato!! buon contest dolcissima e un bacione

    RispondiElimina
  9. Deve essere carina questa storia.. e ancora meglio il piatto! Anche io voglio partecipare a questo contest ma sono ancora in fase di produzione idee:) baci dear!

    RispondiElimina
  10. Ciao ti volevo invitare a partecipare al mio contest: Il dolce piu' peccaminoso!
    qui maggiori info:
    http://dolciricette.blogspot.com/2011/10/la-cucina-dei-7-peccati-il-dolce-piu.html

    Ti aspetto!!

    RispondiElimina
  11. che buoneee!! mi piacciono parecchio! :)

    RispondiElimina
  12. Mi piacciono tantissimo le penne passate in forno, ne vado letteralmente matta. Mi piace troppo quella crosticina che si forma sulla superficie...

    RispondiElimina
  13. @Claudia: si mi ricordo cara, e anche le tue sono buonissime, ma la pasta passata in forno ha sempre quel qualcosa in più! Si, andrò a dare un'occhiata al contest di Sere, mi hai incuriosita! un bacio cara

    @Vane: dici che sarebbe rimasto contento il caro Alberto o anche da me se la sarebbe data a gambe?? Mah, sicuuramente sarebbe un piacere invitarlo, due chiacchiere con lui le farei volentieri visto che è stato un mascalzone e mi sono tanto preoccupata per lui mentre leggevo :) Tanto per il contest di Anna c'è tempo tesoro, scade fine dicembre! PS ma dici che ci sarei veramente riuscita a fare la tua torta pallone? Mah, ci credo proprio poco ma sarebbe bello! un bacio tesoro *-*

    @Patty: ciao carissima, vai a dare un'occhiata perchè molte di noi sono appassionate di cucina e lettura e quel contest parla delle nostre più grandi passioni, tanto come dicevo a Vane la scadenza è al 31 dicembre!! Grazie cara, sono davvero buone :) un baciooo grande

    @Terry: passerò sicuramente, se non stasera domani quando arrivo da lavoro sicuramente! E non dimenticarti il mio contest eh, aspetto le tue ricettine! Baciooo

    @Renata: grazie Renata, per tutte le tue belle parole di sempre.. Hai già partecipato? Andrò a curiosare la tua ricetta :) un bacio e buona serata

    RispondiElimina
  14. @Stefania: ah dolcezza come sei perfida *--* e tu veramente pensavi che fossi stata io..brava brava..me la sono segnata :) Nu nu, leggi il libro che è molto bello e scoprirai chi è stata la combinaguai! Bacio grande tesoro

    @Tantocaruccia: ciao stellina, io e il moroso ce la siamo spassata con queste pennette, hihi! Provale, sono così buone passate in forno..! E per il contest c'è tempo fino al 31 dicembre, ti verranno in mente tante cose belle e buone, ne sono sicura :) un bacio super

    @Dolciricette: ciao, grazie per essere passata a trovarmi! Se si parla di dolci ci sono io, e tra stasera e domani passo da te a sbirciare..e io conto sulla tua partecipazione al mio, mi fa piacere! A presto

    @Minicuoca91: Si si sono buone, e non è la prima volta che me le pappo :) buona serata cara

    @Ilaria: anche a me Ila, poi basta così poco per dare nuova vita al piatto, piacciono tanto anche a me. E non passerà molto tempo prima di rifarle :) smack

    RispondiElimina
  15. Splendida questa ricettina che è deliziosa nella sua semplicità...è poi è assolutamente vero che anche le cose più semplici passate al forno acquistano quel non so che...che le rende speciali.
    Un affettuoso saluto!

    RispondiElimina
  16. Ciao, devono essere squisite! Complimenti.
    Buona serata cara.

    RispondiElimina
  17. Bella e buona questa pasta al forno italica; bianca rossa e verde!!
    Brava, questa ricetta la proverò .. anche quando non ho ospiti ahaha così me la mangio tutta io!!!
    Ora vado subito a conoscere la tua amica Anna. ciao cara un abbraccio

    RispondiElimina
  18. Magari tutti i pasticci fossero così!
    Un bacione bella! ;)

    RispondiElimina
  19. @Claudia: è vero, bastano 5 minuti di tintarella per dare nuovo look al piatto..e questa pasta al forno ne è la dimostrazione! Un abbraccio

    @Mira: grazie cara, si sono buone veramente queste pennette! Un bacinooo

    @Rita: ciauuu Rita, sai che non avevo fatto caso al tricolore nel piatto? Lo dico che sei speciale :)) Pensa che io era un bel pò che non mangiavo la pasta quindi immagina che furore a vedere quella bella pirofila piena, è uno spasso, provale veramente cara. Anna è una grande amica, le farà tanto piacere la tua visita.. Un bacio grande grande

    RispondiElimina
  20. @Mariabianca: ciao cara, il piacere è tutto mio! Corro subito a ricambiare la tua visita, graditissima. ciao!

    @Emanuela: ciao cara, pasticci ne ho combinati anche io..ehhh hai voglia...ma questo è uno di quelli davvero saporito :9 Bacio anche a te!

    @Difravi: si sono buonissime, consiglio a te e a tutti di provarle..anche perchè si può variare con diversi ingredienti, a propria scelta e piacimento! un bacio

    Grazie ragazze e un forte abbraccio a tutte *-*

    RispondiElimina
  21. Vale eccomi qui! Perdona il ritardo ma sai che io sono così...perennemente in ritardo, di corsa, scapigliata e stralunata! Ma tu cara mi hai fatto una sorpresa dolcissima e mi hai fatto commuovere!Grazie davvero per le bellissime parole! Ora corro ad inserire la tua ricetta (buonissima!!!).
    Ti mando mille baci...
    Anna

    RispondiElimina
  22. un garn bel pasticcio di pasta, un modo diverso per portare in tavola la pasta e accontenatre più persone

    RispondiElimina
  23. Cara Vale, essì che mi è capitato! Anzi mi capita spessissimo a casa di una cara amica alla quale non riesco mai a dire che no, non mi piace :(

    La vedo così entusiasta di ciò che fà ed anche quando non va bene, io mando giù ^_*

    Comunque sono certa, vedendo pure questa pasta, che da te non correrei rischi.

    Ti abbraccio,
    Tiziana

    RispondiElimina
  24. @Anna: carissima ma grazie a te! Ho scritto quelle parole perchè ti sei fatta conoscere come una persona meravigliosa, e sono davvero contenta del bel rapporto che c'è tra noi..per questo ti perdono il ritardo :)) Sono contenta che la ricetta vada bene per il contest e ne arriveranno sicuramente delle altre! Tantissimi baci anche a te e buona giornata *-*

    @Carmine: ciao! Esatto, volevo creare un piatto diverso dal solito di pasta..ho accontentato me con i pisellini che mangerei dappertutto e la mia cavia che senza qualcosa che fila non è contento!! Ciao, a presto

    @Tiziana: ah si?? Il problema è che se si è da amiche non si può scappare come ha fatto l'Alberto del libro!! A me capitò a pranzo da una compagna di liceo, ricordo solo che la mamma aveva preparato un contorno di verdure che a me proprio non piaceva ma fui "costretta" a mangiarlo per non farla rimanere male...che faticaccia! Sicuro che con questa pasta saremmo rimaste contente sia io che te :) Un bacio grande carissima

    RispondiElimina
  25. Ciao Vale!a me capita spesso di andare a casa di amici che secondo me non hanno un'idea nemmeno di come si apparecchia, figurati di cucinare, e il massimo che mi è capitato di mangiare era una carbonara con 3 cubetti di pancetta per 10 commensali!
    Comunque in quel caso si finge di non avere fame:P
    Bello il tuo piatto è certamente imvitante!

    RispondiElimina
  26. CIAO VALE,BUONISSIMA QUESTA PASTA AL FORNO.....BUON W.E.!!!!!!

    RispondiElimina
  27. Cara, direi proprio che è un pasticcio bello saporito, una bella variante di pasta al forno..baci!

    RispondiElimina
  28. @Suzy: ooops, capita anche questo..ma tre cubetti di pancetta è poco!! Va bè, in questi casi ci tocca fingerci attrici ^-^ un bacio cara

    @Mari e Fiorella: grazie fanciulle, è davvero buona..si!! buona serata

    @Mamma papera: si, è una variante diversa e saporita, una bella scoperta insomma! un abbraccio

    RispondiElimina
  29. Ma che buona questa pasta al forno! Una bellissima idea!

    RispondiElimina
  30. @Arianna: ciao Arianna! Si, è una buona variante al solito piatto di pasta, questi "pasticci" mi piacciono tanto! Passo a ricambiare la tua visita, grazie per esserti aggiunta anche ai miei lettori :) un bacio

    RispondiElimina
  31. CIAO anche questo libro mi manca: ti ringrazio per la dritta, per il bel piatto e soprattutto per il post molto ma molto bello da leggere!

    RispondiElimina
  32. Ottimo davvero! Complimenti e buon fine settimana

    RispondiElimina
  33. @Serena: grazieeeee ;)) Sono una divoratrice di libri e ogni volta che ne scopro uno nuovo mi fa piacere condividerlo..sono contenta che ti piaccia e non mi resta che incrociare le dita allora ;))

    @Ale: grazie Ale, mi fa piacere. Buona serata

    RispondiElimina